Sostieni la Diocesi

Chi volesse aiutare la Diocesi in questo momento di crisi dovuta al Terremoto può effettuare un versamento a

Diocesi di Macerata - Tolentino - Recanati - Cingoli - Treia
CAUSALE: OFFERTA PRO TERREMOTO
IBAN Banca Marche
IT61 Q 06055 13401 000000011753

 

Segnalare il proprio nominativo e il proprio indirizzo completo o la propria email in modo che la Diocesi possa ringraziare.

Servizio SMS

servizio sms

Per rimanere informato su eventi e news della Diocesi! Attivalo sul tuo cellulare!

 stemma-marconi-trasparente

Lo stemma senza violare troppo i principi araldici, cerca soprattutto di illustrare la scena di Mt 28,5-7

L’angelo disse alle donne: «Voi non abbiate paura! So che cercate Gesù, il crocifisso. Non è qui. È risorto, infatti, come aveva detto; venite, guardate il luogo dove era stato deposto. Presto, andate a dire ai suoi discepoli: “È risorto dai morti, ed ecco, vi precede in Galilea; là lo vedrete”.

I discepoli si incamminano, oltrepassano la croce verso le colline della Galilea, e la stella del mattino indica loro la strada.

Come in ogni immagine c’è però molto di più di ciò che appare. Quella croce, oltrepassata ma ancora visibile, è la presenza della croce nella nostra vita. Non c’è vita cristiana senza croce, ma la croce non sbarra il cammino di chi ha fede, perché il Signore è Risorto, per questo la croce brilla della stessa luce della stella. Le tre colline simboleggiano Citerna, il colle della mia infanzia, quello di Macerata, che sarà la mia nuova terra, e quello di Nazareth in Galilea, di cui porto il nome. Perchè la nostra fede non deve mai dimenticare la testimonianza di chi ci ha preceduto, e si radica nella concretezza di una terra con i suoi colori, i suoi profumi, il suo popolo.

La stella del mattino è Maria, stella del mattino e stella del mare, e Macerata è la “Civitas Mariae”!  Lei ci indica sempre la via per seguire il Signore.

E’ rappresentata da una stella a sette punte, perchè prepara la venuta dell’ottavo giorno, quello della resurrezione e della salvezza.

E’ anche simbolo della Parola di Dio: luce ai nostri passi e dei sette doni dello Spirito Santo.

Tutta l’immagine corrisponde così anche ad uno sguardo volto da Città di Castello verso la terra di Macerata, posta oltre i monti dell’appennino, contornata dall’azzurro unito del cielo e del mare.

Infine la Galilea rappresenta nel vangelo quelle periferie da cui pensiamo, sbagliando, che non può mai venire nulla di buono. Non dobbiamo compiere l’errore di Natanaele che dicendo: “cosa vuoi che venga di buono da Nazareth” (Gv 1,46) rischiava di non riconoscere la salvezza, che con Gesù di Nazareth gli veniva incontro. Lo stemma, che non è un’arma, ma la lavagna del Maestro, ci invita ad andare con coraggio verso le periferie del mondo e le periferie esistenziali. “Non abbiate paura!”, diceva S. Giovanni Paolo II il cui stemma è evocato nella forma della croce:  il Signore risorto “vi precede in Galilea! là lo vedrete”. Nella forma dei tre monti è poi evocato lo stemma di Paolo VI papa Montini, che si impegnò con tutto sé stesso per la realizzazione del Concilio.

Il motto è tratto dal 1 libro dei Re 3,9:  “Dabis servo tuo cor docile”, Concederai al tuo servo un cuore docile. E’ tratto dalla preghiera del giovane Salomone a Gabaon. Il nuovo re, dovendo iniziare a governare il popolo di Dio, chiede un cuore saggio come dono più urgente e prezioso. In ebraico è “un cuore in ascolto”, un cuore che si mette in ascolto, intendendo: in ascolto obbediente e contemporaneo sia di Dio che del suo popolo. E’ l’atteggiamento con cui il Vescovo si presenta al suo popolo, ma anche il progetto pastorale che vuol attuare: aiutare tutti a crescere nella capacità di porsi in ascolto obbediente di Dio ed in ascolto amichevole e compassionevole de: “Le gioie e le speranze, le tristezze e le angosce degli uomini d'oggi, dei poveri soprattutto e di tutti coloro che soffrono” (GS 1,1).

BloggerBloggerFacebookFacebookGoogleShareGoogleShareLinkedinLinkedinMySpaceMySpaceTwitterTwitterWordpressWordpress

Cerca

Anno Pastorale 2016/2017

Seguici su Facebook

 

Seguici su

RssRss
GoogleplusGoogleplus
FacebookFacebook
YoutubeYoutube
TwitterTwitter
FlickrFlickr

Foto

Per vedere tutte le foto, visitate il nostro profilo su Flickr!

flickr

Video

 

Media Diocesani

Emmaus Online

RADIO NUOVA MACERATA

Radio Padre Matteo Ricci

èTV Macerata

Dirette TV/Streaming

Lug
22

22 Luglio 2017 13:30 - 13:40

Lug
22

22 Luglio 2017 20:20 - 20:30

Lug
22

22 Luglio 2017 22:20 - 22:30

Assegnazione 8x1000 C.E.I.

Newsletter

Iscriviti alla newsletter diocesana!
captcha 

Diocesi di Macerata - Tolentino - Recanati - Cingoli - Treia 

C.F. 93009650438 | Piazza San Vincenzo Strambi 3, 62100 - Macerata (MC) | tel. 0733.291114 fax 0733.263386
Privacy Policy