Mons. Nazzareno Marconi

nazzareno marconi

nato a Città di Castello (Perugia) il 12-02-1958.

Dopo la maturità classica conseguita a Città di Castello nel 1977 è entrato come alunno nel Pontificio Seminario Romano Maggiore ed ha conseguito il Baccalaureato in Filosofia presso la Pontificia Università Lateranense e la Licenza in Teologia presso la Pontificia Università Gregoriana. Ordinato presbitero il 2 Luglio 1983, incardinato nella Diocesi di Città di Castello, è rimasto come Assistente nel Pontificio Seminario Romano Maggiore. Ha conseguito nel Luglio 1985 presso il Pontificio Istituto Biblico la Licenza in Sacra Scrittura. Tornato in diocesi nel 1987 e nominato vice-Parroco di San Giustino (PG), ha iniziato a svolgere corsi opzionali e seminari presso l’Istituto Teologico di Assisi. Nell’ottobre 1989 ha conseguito la qualifica di Candidato al Dottorato in Sacra Scrittura presso il Pontificio Istituto Biblico.

Omelie e Interventi

Omelia Festa del Corpus Domini

31-03-2024 Carissimi Fratelli Buona Pasqua, questo è l’augurio che ci scambiamo oggi, ma cosa c’è…

Omelia del giorno di Pasqua 2024

31-03-2024 Carissimi Fratelli Buona Pasqua, questo è l’augurio che ci scambiamo oggi, ma cosa c’è…

Documenti

“Parrocchie… ma come?” Lettera Pastorale 2023/2024

Lettera Carissimi Sorelle e Fratelli in Cristo, tra i temi del Cammino…

Materiali per la Lettera Pastorale: “Parrocchie… ma come?”

Lettera Carissimi Sorelle e Fratelli in Cristo, tra i temi del Cammino…

Segreteria particolare

0733.1992927 – fax 0733.263386 

segreteriadiocesimacerata.it

Per la Segreteria personale e per Richieste e/o Appuntamenti:

Francesca Flamini – 347.8685855

 

Altri contatti:
Segreteria Generale della Diocesi: 0733.291114

stemma marconi

LO STEMMA

Lo stemma senza violare troppo i principi araldici, cerca soprattutto di illustrare la scena di Mt 28,5-7

L’angelo disse alle donne: «Voi non abbiate paura! So che cercate Gesù, il crocifisso. Non è qui. È risorto, infatti, come aveva detto; venite, guardate il luogo dove era stato deposto. Presto, andate a dire ai suoi discepoli: “È risorto dai morti, ed ecco, vi precede in Galilea; là lo vedrete”.

I discepoli si incamminano, oltrepassano la croce verso le colline della Galilea, e la stella del mattino indica loro la strada.

condividi su